Ti trovi in Home
I GIURATI HANNO SCELTO: ECCO LE DUE SETTINE PDF Stampa E-mail

CAMON, MANZON, PETRI, PICCA, SORTINO, RUMIZ e VELADIANO PER IL PREMIO CORTINA. CAMANNI, FORNARI, MATINO, MELANDRI, RESTA, VIDOTTO E "DOLOMITI D'AMPEZZO" PER IL PREMIO DELLA MONTAGNA.


foto_di_gruppoSotto l’autorevole presidenza di Gian Arturo Ferrari, Presidente del Centro per il Libro, e dello scrittore e giornalista Arrigo Petacco, si sono riunite domenica mattina, negli Hotel de la Poste e Park Hotel Faloria di Cortina, le due Giurie del Premio Cortina d’Ampezzo. Il riconoscimento letterario presieduto da Vera Slepoj, psicologa e scrittrice, e organizzato con il cortinese Francesco Chiamulera, ha chiesto ai giurati di decidere le settine di semifinalisti che concorrano, rispettivamente, al premio per la migliore opera di narrativa nazionale e per il più bel libro che abbia a tema o che si ispiri alla Montagna.

La Giuria del Premio Cortina (narrativa nazionale) ha selezionato le seguenti opere, pervenute da case editrici e su segnalazione diretta dei giurati:

Ferdinando Camon, La mia stirpe (Garzanti)

Federica Manzon, Di fama e di sventura (Mondadori)

Romana Petri, Tutta la vita (Longanesi)

 

Aurelio Picca, Se la fortuna è nostra (Rizzoli)

Paolo Rumiz, Il bene ostinato (Feltrinelli)

Paolo Sortino, Elisabeth (Einaudi)

 Mariapia Veladiano, La vita accanto (Einaudi).

La Giuria è composta da intellettuali e accademici come Giacomo Marramao, Nadia Fusini, il rettore dell’Università di Padova Giuseppe Zaccaria; imprenditori come Mario Mele, Dino Tabacchi, Francesco Zonin; giornalisti, come il direttore di Intelligence in Lifestyle Walter Mariotti, il direttore di Style Carlo Montanaro, il direttore di Videonews Claudio Brachino, Alberto Sinigaglia della Stampa.

La Giuria del Premio della Montagna ha selezionato le seguenti opere:

zaccaria_slepoj_ferrari_fusini_marramao

Enrico Camanni, Ghiaccio vivo. Storia e antropologia dei ghiacciai alpini (Priuli & Verlucca)

Antonella Fornari, Rumore appena visibile di scarpe chiodate (Grafica Sanvitese)

Umberto Matino, L’ultima Anguàna (Foschi)

Francesca Melandri, Eva dorme (Mondadori)

Sergio Resta, L'ultima arrampicata (Mursia)

Francesco Vidotto, Siro (Minerva)

Autori Vari, Dolomiti d’Ampezzo. Guida alla conoscenza delle meraviglie naturali di Cortina (Ed. Parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo).

La Giuria è composta da Giuliano Pisani, già Assessore alla Cultura del Comune di Padova, Marino Zorzato, Assessore alla Cultura e Vicepresidente della Regione del Veneto, Giovanna Martinolli, Assessore alla Cultura del Comune di Cortina, Gianfrancesco Demenego e Angela Alberti per il Parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo; storici animatori della cultura a Cortina come Ennio Rossignoli, la Famiglia Sovilla, Milena Milani, Clelia Tabacchi Sabella, giornalisti come il direttore di Airone Andrea Biavardi, Marina Valensise del Foglio, il responsabile della cultura di Rai1 Gigi Marzullo.

Un’ulteriore selezione, il prossimo 22 luglio, restringerà le settine a due rose di finalisti assoluti. Ma l’appuntamento è per il 25 agosto 2011, per la finale del Premio Cortina d’Ampezzo, ovviamente nella Regina delle Dolomiti, con la proclamazione a sorpresa dei vincitori nelle due categorie. A seguire, la sera del 25, una importante cena di gala a inviti, nella splendida cornice del Cristallo Hotel Spa & Golf.

Con il Premio Internet Cortina d’Ampezzo, invece, sarà direttamente il popolo del web a scegliere la propria opera preferita, attraverso una libera votazione che si aprirà su internet il 20 luglio 2011 e si chiuderà dopo trenta giorni. Autori e lettori potranno così esprimersi e anche proporre un’opera alla selezione degli utenti della Rete. Il tutto sul sito di prossima pubblicazione www.premiocortina.it .

 
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 1 di 47


 

Galleria fotografica

Seguici su facebook