LUCA MERCALLI

Giovedì, 14 Marzo, 2019
T come Tempo. Il tempo che inizia a mancare per comprendere che quella climatica e ambientale è un'emergenza di cui dobbiamo preoccuparci. Siamo un pezzo di natura, lo dice la scienza ecologica, e se la natura si degrada anche noi facciamo la stessa fine. Tanto più in epoca di riscaldamento globale che, inducendo fenomeni meteorologici estremi - alluvioni, siccità, ritiro dei ghiacciai e aumento dei livelli marini - minaccia il benessere dei nostri figli e nipoti. Eppure ci sono molti modi per risparmiare energia evitando di aggravare l'inquinamento atmosferico o per non sprecare inutilmente le risorse naturali che scarseggiano mettendo a rischio il futuro. Luca Mercalli lo dice e lo scrive da oltre vent'anni. A Cortina, propone un compendio di riflessioni, prendendo lezioni di metodo e di vita da Primo Levi.
 
Luca Mercalli (Torino, 1966), climatologo, direttore della rivista Nimbus, presiede la Società Meteorologica Italiana. Si occupa di ricerca su climi e ghiacciai alpini e insegna sostenibilità ambientale in scuole e università in Italia (Università di Torino-SSST, Università di Scienze Gastronomiche Pollenzo), Svizzera e Francia. Vive in una casa a energia solare, viaggiando in auto elettrica e coltivando l'orto. E' consulente dell'Unione Europea e consigliere scientifico dell’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale. Per RAI ha lavorato a "Che tempo che fa", "Scala Mercalli" e "TGMontagne" e ora su Rainews. Editorialista per La Stampa e Il Fatto Quotidiano, ha al suo attivo migliaia di articoli. Tra i suoi libri: Filosofia delle nuvole, Che tempo che farà, Viaggi nel tempo che fa, Prepariamoci, Il mio orto tra cielo e terra, Non c'è più tempo, e il libro per bambini Uffa che caldo.
 
L'incontro con Luca Mercalli intorno a Non c'è più tempo (Einaudi) a Una Montagna di Libri Cortina d'Ampezzo si terrà Sabato 30 marzo 2019, alle 18, presso il Palazzo delle Poste di Cortina. Interviene Francesco Chiamulera. Ingresso libero fino a esaurimento posti. Prenotazione dei posti consigliata, all’indirizzo info@unamontagnadilibri.it.