News

03/08/2020

AMAZON DIETRO LE QUINTE

In meno di venticinque anni Amazon è diventata una delle tre aziende con la più alta capitalizzazione di Borsa. Supera i duecentottanta miliardi di dollari di fatturato, gli ottocentomila dipendenti, i tre milioni di venditori attivi sulla piattaforma di vendita. Qual è la ricetta di un così straordinario successo? La cultura aziendale fondata sull’innovazione, l’organizzazione del lavoro, l’ideologia imposta ai dipendenti e il carattere carismatico del fondatore Jeff Bezos sono gli ingredienti fondamentali. Ma fondamentale è risultata anche la carenza di regolamentazione da parte degli Stati nazionali. Martin Angioni, che è stato un top manager di Amazon, conosce bene questa multinazionale, che resta misteriosa per chi la osservi da fuori, e analizza luci e ombre della sua storia, da dietro le quinte. Ed è una storia che interessa tutti, perché Amazon è oggi un impero e in quanto tale pone seri problemi per la concorrenza di mercato, l’autonomia di scelta dei consumatori, la possibilità di controllo da parte dei cittadini.
 
L'incontro con Martin Angioni a Una Montagna di Libri Cortina d'Ampezzo intorno a Amazon dietro le quinte (Raffaello Cortina) è per Martedì 4 Agosto 2020, alle ore 18, presso l'Alexander Girardi Hall di Cortina d'Ampezzo. Ingresso libero fino a esaurimento posti.
28/07/2020

LA RIVOLTA DELLA NATURA

Caldo estremo, uragani, piogge torrenziali, incendi, nuovi virus aggressivi come quello che ha segnato il mondo nel 2020. La natura ha cominciato a ribellarsi. E non c’è più tempo. Molte patologie infettive degli ultimi decenni, da Ebola all’AIDS, da hendra alla dengue, non sono solo tragedie dettate dal caso. C’è un nesso tra la loro diffusione e i cambiamenti climatici, la deforestazione, l’inquinamento e anche la diseguaglianza sociale, perché povertà e fame sono alleati dei virus. A parlarne è la giornalista scientifica e scrittrice Eliana Liotta, che ne ha scritto con uno dei più apprezzati virologi medici della scena internazionale, Massimo Clementi. Il clima di un futuro che per certi versi è già presente può trasformare lande vaste della terra in incubatori incredibili per le larve di zanzare. Lo scioglimento delle calotte polari può minacciarci con virus che riemergono dai ghiacciai. Negli ecosistemi degradati gli agenti patogeni si adattano alle poche specie selvatiche rimaste e riescono a fare più facilmente il salto da un pipistrello o un roditore a noi. Nelle aree inquinate, i microrganismi trovano autostrade spianate per insediarsi e moltiplicarsi. La natura ci chiede di fare pace con lei.

L'incontro con Eliana Liotta intorno a "La rivolta della natura" (La nave di Teseo) a Una Montagna di Libri Cortina d'Ampezzo è per Mercoledì 29 Luglio 2020, alle ore 18, presso il Miramonti Majestic Grand Hotel di Cortina d'Ampezzo. Ingresso libero su prenotazione. Prenotazione dei posti: www.unamontagnadilibri.it.
27/07/2020

CHISSÀ, CHISSÀ DOMANI

Abbiamo alle spalle due mesi di lockdown, altri ci attendono di incertezze. Il Nordest ha vissuto, come altre parti d’Italia e d’Europa, le tensioni e i problemi derivanti dal complicato e traumatico periodo della pandemia. Ma ha anche mostrato una capacità di reagire peculiare di un territorio che da decenni si fa motore di innovazione, di sviluppo e di lavoro. In un pomeriggio cortinese, alcuni amici che provengono da professioni e storie differenti si ritrovano intorno ai libri per condividere le proprie esperienze. E chiedersi, con le parole di Lucio Dalla in “Futura”, come sarà il domani.

 

L'incontro con Armando Da Re, Valentina Noce, Giuliano Ramazzina, Giordano Riello intorno a "Chissà, chissà domani" a Una Montagna di Libri Cortina d'Ampezzo è per Lunedì 27 Luglio 2020, alle ore 18, presso il Museo d'Arte Moderna Mario Rimoldi di Cortina d'Ampezzo. Ingresso libero su prenotazione. Prenotazione dei posti: www.unamontagnadilibri.it.
23/07/2020

MICHAEL JAKOB

Viviamo davvero nell’era del paesaggio. Se ne parla in continuazione, lo si eleva ad icona, lo si rende soggetto di dibattito e di conversazioni più o meno approfondite. Ovunque: sui giornali, sulle riviste specialistiche, sullo schermo. Un tempo esclusivo, creato e immaginato da élite cosmopolite, ora popolarizzato e democratizzato, il paesaggio è spiegato, protetto, conservato, e infine venduto e rivenduto. Michael Jakob è tra i massimi esperti al mondo di questo soggetto insieme centrale e sfuggente, consueto ed enigmatico, che ha studiato a cavallo tra letteratura, arte e cinema, da Rousseau a Sartre, da Manet a Monet a Van Gogh, da Vertov ad Antonioni. Ora si fa ispirare dalle silhouette uniche delle Dolomiti, per portare la sua riflessione un passo in avanti. Nel ricordo di un grande amico che è stato anche amico di Cortina d’Ampezzo e di Una Montagna di Libri, Gianquinto Perissinotto, una speciale lezione volta a puntare lo sguardo oltre l’orizzonte.

 

L'incontro con Michael Jakob a Una Montagna di Libri Cortina d'Ampezzo è per Domenica 26 Luglio 2020, alle ore 18, presso il Museo d'Arte Moderna Mario Rimoldi di Cortina d'Ampezzo. Ingresso libero su prenotazione. Prenotazione dei posti: www.unamontagnadilibri.it.
23/07/2020

MARCO RISI: LA MIA VITA CON DINO RISI

Un figlio, un padre, un redde rationem. Il figlio torna sui suoi passi, lungo il percorso in cui è diventato figlio, le svolte che l’hanno liberato dal padre, e infine al sentiero solitario in cui è tornato a lui. Non siamo di fronte a un padre qualunque, e neanche a un figlio qualunque. Dino Risi è il regista che ha arricchito di storie, di emozioni, di immagini la cosiddetta “commedia all’italiana”. Marco Risi è il giovane che ha sfidato il padre sul suo terreno e si è aperto una strada sua. Si può essere figlio e sentire il padre anche come un maestro? Il racconto finisce per accendere le luci in sala. Torna il grande cinema. Le relazioni, le battute fulminanti, becere e folgoranti, le amicizie, Mastroianni, Fellini, e le donne, tante donne, leggendarie, un eros ossessivo che si snoda come una luce, come una magia, anche minacciosa. Una storia che sta fra l’epica e la commedia: la vitalità del cinema fra gli anni Cinquanta e gli anni Sessanta dipendeva da un clima di intesa, di coesione, magari anche di conflitto, ma tutti erano sullo stesso palcoscenico. E in mezzo a questo sciamare di episodi memorabili, un personaggio indimenticabile, severo e infedele, disincantato ed elegante.

 
L'incontro con Dino Risi a Una Montagna di Libri Cortina d'Ampezzo intorno a Forte respiro rapido. La mia vita con Dino Risi è per Martedì 28 Luglio 2020, alle ore 18, presso l'Alexander Girardi Hall di Cortina d'Ampezzo. Ingresso libero fino a esaurimento posti.
19/07/2020

LE SUORE DELLA LIBERTÀ

Centinaia sono le lettere, le cronache e i resoconti scritti dalle Dorotee di Vicenza sotto gli allarmi, i bombardamenti, le fughe nel tormentato periodo tra il 1940 e il 1945. Le carte che Albarosa Ines Bassani ha raccolto in "Le suore della libertà" (Gaspari) provengono da varie regioni d’Italia e perfino dal campo di prigionia inglese in Palestina. Narrano la seconda guerra mondiale vissuta dalle suore insieme ai pazienti negli ospedali e nei ricoveri, i detenuti nelle carceri, i bambini negli orfanotrofi, i ragazzi nelle scuole, la gente dei quartieri poveri. Ma rivelano anche un’altra guerra, meno conosciuta. Quella combattuta in segreto da alcune suore che rischiarono la vita per aiutare ebrei perseguitati, nascondere militari e prigionieri fuggiaschi, appoggiare operazioni partigiane; suore che si misero dalla parte dell’uomo da soccorrere e da curare, indipendentemente dallo schieramento militare o politico a cui apparteneva. Eppure, in quei momenti confusi e difficili, quando si trattò di fare una scelta, tutte scelsero d’istinto di mettersi dalla parte di chi lottava per la libertà.

 

L'incontro con Albarosa Ines Bassani intorno a Le suore della libertà (Gaspari) a Una Montagna di Libri Cortina d'Ampezzo è per Venerdì 24 Luglio 2020, alle ore 18, presso il Museo d'Arte Moderna Mario Rimoldi di Cortina d'Ampezzo. Ingresso su prenotazione. Prenotazione dei posti: www.unamontagnadilibri.it.
17/07/2020

PREMIO CAMPIELLO 2020

A Cortina l’occasione unica di incontrare dal vivo i finalisti di un grande premio letterario italiano, alla sua 58a Edizione. Insieme, leggiamo Sommersione (Fazi) di Sandro Frizziero, Tralummescuro. Ballata per un paese al tramonto (Giunti) di Francesco Guccini, Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio (Minimum Fax) di Remo Rapino, L’incanto del pesce luna (Bollati Boringhieri) di Ade Zeno.

L'incontro con I finalisti del Premio Campiello a Una Montagna di Libri Cortina d'Ampezzo è per Sabato 25 Luglio 2020, alle ore 18, presso l'Alexander Girardi Hall di Cortina d'Ampezzo. Ingresso libero fino a esaurimento posti.
17/07/2020

TEHRAN GIRL

Elham è l’avvenente segretaria di un uomo d’affari della Repubblica Islamica. È abituata a essere compiacente e carina, a venire considerata solo per il suo aspetto e a ricevere ordini, anche da se stessa. Ma quando il capo le rivela che suo padre, di cui si sono perse le tracce da venticinque anni, è vivo e abita in Svezia, la maschera da bambola crolla e riaffiora la bambina cresciuta in un covo di comunisti durante gli anni della rivoluzione. È stata lei a denunciare la famiglia con le foto che i pasdaran avevano trovato nel suo quaderno? O qualcuno si è servito di lei per far saltare la copertura dei genitori? Mentre cerca una risposta, Elham corre per Tehran sulla sua Peugeot, zigzagando tra il traffico, il lavoro, i pretendenti, la madre oppiomane, il fratello sfaticato e gli ex fidanzati che vivono ancora a casa sua. Mahsa Mohebali ribalta il cliché della donna oggetto e ci racconta il presente e il passato del suo paese, l’Iran. Senza filtri, esplicita e irriverente. E senza scendere a compromessi con alcun tipo di censura.

Mahsa Mohebali è nata e vive a Tehran. Si è laureata in discipline della musica, è critica letteraria, sceneggiatrice e scrittrice. Ha pubblicato due raccolte di racconti e tre romanzi. Molto letta e amata in Iran, con Non ti preoccupare (Ponte33, 2015) ha vinto nel 2009 il premio Golshiri. Nel 2013 ha partecipato all’International Writing Program dell’Iowa University. Nel 2015 è stata premiata per la sceneggiatura del film Time to love, interpretato da Leila Hatami. Le sue opere sono tradotte in italiano, turco, inglese e svedese.

L'incontro con Mahsa Mohebali intorno a Tehran Girl a Una Montagna di Libri Cortina d'Ampezzo è per Lunedì 20 Luglio 2020, alle ore 18in Live streaming sulla pagina Facebook e sul canale YouTube di Una Montagna di Libri. Un'intervista a cura di Francesco Chiamulera. L'incontro sarà tradotto in italiano da Giacomo Longhi.
17/07/2020

LUCA RICOLFI

Come può una società signorile essere anche di massa? Con questa paradossale definizione, Luca Ricolfi introduce una nuova e forse definitiva interpretazione, che scardina le idee correnti sulla società in cui viviamo. Oggi, per la prima volta nella storia d’Italia, ricorrono insieme tre condizioni: il numero di cittadini che non lavorano ha superato ampiamente il numero di cittadini che lavorano; l’accesso ai consumi opulenti ha raggiunto una larga parte della popolazione; l’economia è entrata in stagnazione e la produttività è ferma da vent’anni. Questi tre fatti, documentabili dati alla mano, hanno aperto la strada all’affermazione di un tipo nuovo di organizzazione sociale, che si regge su tre pilastri: la ricchezza accumulata dai padri, la distruzione di scuola e università, e un’infrastruttura para-schiavistica, in cui una parte della popolazione, spesso straniera, viene collocata in ruoli servili e di ipersfruttamento, a beneficio dei cittadini italiani. Un ritratto di straordinaria intelligenza, senza alcun giudizio morale, per nulla ideologico ma chiaro e spietato. Un libro rivoluzionario, che pone alcune domande essenziali: l’Italia è un caso unico o anticipa quanto accadrà su larga scala in Occidente? Soprattutto: qual è il futuro di una società in cui molti consumano e pochi producono?
 
L'incontro con Luca Ricolfi a Una Montagna di Libri Cortina d'Ampezzo intorno a La società signorile di massa (La nave di Teseo) è per Giovedì 23 Luglio 2020, alle ore 18in Live streaming sulla pagina Facebook e sul canale YouTube di Una Montagna di Libri. Un'intervista a cura di Francesco Chiamulera.
15/07/2020

AMPEZZO NELL'OTTOCENTO

Un’opera visuale, interamente in italiano e inglese, che mette a confronto il territorio com’era nel 1845 e come appare nelle ortofoto di oggi. È quella che hanno composto Cristina Rainoldi e Marco Matricardi, mettendo insieme le mappe del catasto tavolare della valle d’Ampezzo di metà Ottocento. Quando questo territorio si trovava all’interno dei territori dell’Impero Asburgico e Ampezzo, per i germanofoni, si chiamava Hayden. Per percepire ancor meglio il paesaggio con gli occhi dell’epoca, gli autori ci accompagnano tra gli scritti di autori stranieri contemporanei alle mappe, consentendoci di immedesimarci nei viaggiatori del secondo Ottocento. Agli albori del turismo e dell’alpinismo moderno. Ma non c’è solo la grande storia. Le tavole, che pure erano nate da un’esigenza fiscale, rivelano un sorprendente valore artistico. I curatissimi tratti calligrafici e le coloriture che sottolineano gli elementi antropici e naturali lasciano sorpresi: il rilievo è precisissimo, il tratto splendido. E poi ancora il confronto con la Regina delle Dolomiti di oggi, a quasi duecento anni di distanza, le correlazioni tra mutamenti climatici, amministrativi, economici e infrastrutturali: un viaggio unico, che compiamo tra passato e presente.
 
L'incontro con Cristina Rainoldi Marco Matricardi a Una Montagna di Libri Cortina d'Ampezzo intorno a Il territorio di Cortina d'Ampezzo nell'Ottocento è per Venerdì 17 Luglio 2020, alle ore 18, presso il Museo d'Arte Moderna Mario Rimoldi di Cortina d'Ampezzo. Ingresso libero su prenotazione. Prenotazione dei posti su unamontagnadilibri.it.