News

19/08/2018

ELOGIO DEL BUON IMPRENDITORE

Esiste una maniera “sana e profittevole” di arricchirsi e al contempo di arricchire la società? Alessandro Wagner ha riletto e riscoperto un manuale del ‘400 che mostra tutta la sua attualità proprio mentre la finanziarizzazione dell'economia e le susseguenti crisi sembrano minare le regole di base degli affari. Il Libro de l'arte de la mercatura di Benedetto Cotrugli inquadra il mercante come un "uomo universale", chiarendo che la precisione e la pulizia contabile sono solo uno dei tre perni su cui si regge l'arte del business, accanto alle tecnicalità operative di una attività d'impresa e alle caratteristiche intellettuali, professionali e umane di chi la esercita. Le intuizioni e gli insegnamenti intramontabili del primo trattato sull'arte di fare business, rimasto nell'oblio per oltre cinque secoli, tornano a indicare la strada. Per i “capitani d’impresa” di domani.
 
L'incontro con Alessandro Wagner e Fabio Sattin intorno ad Arricchirsi con onore (Longanesia Una Montagna di Libri Cortina d'Ampezzo è per Lunedì 21 Agosto 2018, alle 18, presso il Museo d'Arte Moderna Mario Rimoldi di Cortina. Ingresso libero fino a esaurimento posti. Prenotazione dei posti consigliata, all’indirizzo info@unamontagnadilibri.it.
14/08/2018

GLI EROI DI VIA FANI

Il 16 marzo 1978, in via Fani, a Roma, le Brigate rosse rapirono Aldo Moro e uccisero i cinque uomini della sua scorta: Oreste Leonardi, Domenico Ricci - padre di Giovanni -, Raffaele Iozzino, Giulio Rivera e Francesco Zizzi, due carabinieri e tre poliziotti. Per decenni le attenzioni di storici e giornalisti si sono incentrate sulle figure dei terroristi, a cui sono stati dedicati articoli, libri, dibattiti e interviste, mentre le vittime venivano trascurate se non del tutto dimenticate. Lo storico Filippo Boni ha sentito il bisogno personale e civile di ricostruire le vite spezzate di questi cinque servitori dello Stato e per farlo è andato nei luoghi in cui vivevano, a parlare con le persone che li avevano amati e conosciuti: genitori, figli, fratelli, e fidanzate a cui il terrorismo ha impedito di sposare l’uomo che amavano. Boni ha raccolto le toccanti storie di vite umili ma piene di sogni e di affetti, componendo uno straordinario affresco di un’Italia semplice e vera, che resistendo alle atrocità della storia si ostina a guardare al futuro.
 
L'incontro con Filippo Boni e Giovanni Ricci intorno a Gli eroi di via Fani (Longanesia Una Montagna di Libri Cortina d'Ampezzo è per Domenica 19 Agosto 2018, alle 18, presso il Museo d'Arte Moderna Mario Rimoldi di Cortina. Ingresso libero fino a esaurimento posti. Prenotazione dei posti consigliata, all’indirizzo info@unamontagnadilibri.it.
14/08/2018

CORRADO AUGIAS

Perché possiamo dirci italiani? Corrado Augias ci accompagna alla scoperta di ciò che definisce il nostro carattere nazionale. Un itinerario particolare, che procede nello spazio e nel tempo, dall'attualità alla ricostruzione storica, passando per il racconto biografico. Dall’infanzia dell'autore tra la Libia e la Roma occupata, all'Italia di provincia, alla Recanati di Giacomo Leopardi, ispiratore e guida in un viaggio che segue le tracce del Discorso sopra lo stato presente dei costumi degli italiani. Ciò che resta alla è la consapevolezza di abitare un Paese diviso ma meraviglioso, che può e deve trovare un'armonia proprio partendo dalle sue tante diversità.
 
L'incontro con Corrado Augias intorno a Questa nostra Italia a Una Montagna di Libri Cortina d'Ampezzo è per Lunedì 20 Agosto 2018, alle 18, presso l'Alexander Giarardi Hall di Cortina. Ingresso libero fino a esaurimento posti. Prenotazione dei posti consigliata, all’indirizzo info@unamontagnadilibri.it.
14/08/2018

ENRICO MENTANA

Si dice sempre “l’anno della svolta”, ma questo, probabilmente, lo è davvero. Eppure, come ha scritto Alain Finkielkraut, non possiamo scegliere i nostri problemi: sono loro a scegliere noi, uno dopo l’altro, e tutto quello che possiamo fare è accettare di essere scelti. Anche di fronte a quello che, in Italia, appare come il terremoto più clamoroso dai tempi di Tangentopoli, che ha spazzato via buona parte della classe dirigente e che ha portato molti a ritenere che si sia davvero chiusa la Seconda Repubblica, e che viviamo in un’era nuova. Un’era in cui si rimette in discussione persino l’Europa, orizzonte naturale per il nostro paese fin dal 1945. Oppure è tutto come nel Gattopardo, una grande illusione di cambiamento, perché nulla cambi davvero? Con l’aiuto di qualche buona lettura, e con un punto di osservazione privilegiato sull’Italia e sul mondo, Enrico Mentana, protagonista indiscusso del giornalismo italiano, prova a guardare con noi nella sfera. Per capire quali saranno i volti, e soprattutto le idee, con cui dovremo confrontarci nei prossimi mesi.
 
L'incontro con Enrico Mentana a Una Montagna di Libri Cortina d'Ampezzo è per Sabato 18 Agosto 2018, alle 18, presso l'Alexander Giarardi Hall di Cortina. Con Francesco Chiamulera. Ingresso libero fino a esaurimento posti. Prenotazione dei posti consigliata, all’indirizzo info@unamontagnadilibri.it.
13/08/2018

BRUNO VESPA

In pochi mesi cambia tutto. Antichi partiti politici affondano, nuove formazioni si prendono la scena, scenari impensabili per la prima volta si materializzano. Da Salvini a Di Maio, dai migranti alle rotture diplomatiche con storici alleati dell’Italia, dalla nave Aquarius nel Mediterraneo a un nuovo governo guidato da un signore - Giuseppe Conte - che pochissimi conoscono, il 2018 è stato fin qui un anno rivoluzionario. E adesso? Passata l’estate, è vero che l’Unione Europea rischia davvero per la prima volta di scomparire, per come l’abbiamo conosciuta? Il “governo del cambiamento” riuscirà a portare a casa almeno una parte delle molte promesse fatte, dal reddito di cittadinanza al taglio dei vitalizi? E tra Trump, Putin e la Merkel, l’Italia dove sta? Domande che rivolgiamo, in un incontro a trecentosessantagradi, a un protagonista assoluto dell’informazione come Bruno Vespa. Che ci racconta, dal dietro le quinte dei leader “soli al comando”, chi prende davvero le decisioni che ci riguarderanno nei mesi e negli anni a venire.
 
L'incontro con Bruno Vespa a Una Montagna di Libri Cortina d'Ampezzo è per Martedì 14 Agosto 2018, alle 18, presso il Miramonti Majestic Grand Hotel di Cortina. Con Alessandro Russello. 
11/08/2018

LEGGERE LOLITA A CORTINA

Nel cuore di Cortina, nello spazio scenografico di Piazza Silvestro Franceschi, lungo Corso Italia, una maratona di lettura aperta a tutti, fino al tramonto. Aperta e chiusa da Annina Pedrini, la lettura del capolavoro controverso e provocatorio di Vladimir Nabokov, Lolita (1955). Una cavalcata di parole ed emozioni che vede avvicendarsi decine di lettori, di amici e ospiti di Cortina. 
 
La maratona di lettura di Una Montagna di Libri Cortina d'Ampezzo si terrà Domenica 12 Agosto 2018, a partire dalle ore 15 e fino alle 20, in Piazza Silvestro Franceschi a Cortina, di fronte alla Libreria Sovilla
 
Vuoi leggere anche tu una pagina del libro?
La maratona è aperta a tutti! Effettua la registrazione direttamente in piazza.

 

11/08/2018

GIANCARLO DE CATALDO

Non dimenticano, odiano, sanno vendicarsi. Sono poliziotti. E sono donne. Le sbirre raccontate da Giancarlo De Cataldo sono creature di confine, paladine mancate, guerriere comunque sconfitte, sedotte dal delitto, soggiogate dalla vendetta, in bilico tra bene e male. Il commissario Alba Doria indaga nel magma ribollente della rete telematica, il vicequestore Anna Santarossa è già passata dall'altra parte e vende informazioni alla mafia bulgara, Sara Morozzi legge le labbra della gente e interpreta il linguaggio del corpo. Dall'estremo Nordest di una frontiera selvaggia fino alla Napoli anonima di sobborghi e quartieri residenziali, passando per una Roma in cui la primavera ha smesso di riscaldare i cuori, il racconto dell'Italia al tempo dell'illegalità globalizzata e delle "fake news". Dove la donna non ha più nulla di fatale, ha rinunciato alle pose marziali della giustiziera e restituisce la cupezza di una realtà quanto mai controversa.
 
Giancarlo De Cataldo è magistrato, drammaturgo, sceneggiatore. Ha scritto il bestseller Romanzo criminale (2002) e numerosi altri romanzi, il più recente dei quali è Suburra (2013) con Carlo Bonini. Per Rizzoli ha pubblicato L’India, l’elefante e me (2008), In giustizia (2011), entrambi disponibili in BUR e Il combattente (2014). È tra i giudici del programma televisivo Masterpiece. 
 
L'incontro con Giancarlo De Cataldo intorno a Sbirre (Rizzoli) a Una Montagna di Libri Cortina d'Ampezzo è per Giovedì 16 agosto 2018, alle 21, presso il Miramonti Majestic G.H. di Cortina. In una conversazione con Alessandro Russello. Ingresso libero fino a esaurimento posti. Prenotazione dei posti consigliata, all’indirizzo info@unamontagnadilibri.it.
09/08/2018

ANDREA DI ROBILANT

Nel 1948 Ernest Hemingway sbarca in Italia con la quarta moglie, Mary Welsh, e l’inseparabile Buick legata alla prua del piroscafo. Ormai sulla soglia dei cinquant’anni, Hemingway non pubblica un romanzo da dieci anni. In America è considerato un autore del passato. In un viaggio nell’Italia del dopoguerra, da Genova a Milano, da Stresa a Cortina, lo scrittore incontra i suoi editori italiani, Einaudi e Mondadori, conosce la sua «voce» italiana, Fernanda Pivano, e il suo compagno, Ettore Sottsass, e poi Italo Calvino e Natalia Ginzburg. Si spinge a Venezia, che non ha mai visto, e tra un martini all’Harry’s Bar e una battuta di caccia in laguna, rimane incantato dalla città. Incontra Adriana Ivancich, una bella ragazza veneziana di appena diciotto anni e se ne innamora perdutamente. Nasce un legame complicato e scandaloso che inciderà profondamente sulla vita di tutti e due. Adriana diventa la musa dello scrittore nel senso più classico: grazie a lei Hemingway ritrova l’ispirazione perduta e ricomincia a scrivere.
 
L'incontro con Andrea di Robilant intorno a Autunno a Venezia (Corbaccio) a Una Montagna di Libri Cortina d'Ampezzo è per Lunedì 13 Agosto 2018, alle 18, presso il Palazzo delle Poste di Cortina. Con Marisa Fumagalli. Letture a cura di Annina Pedrini. Ingresso libero fino a esaurimento posti. Prenotazione dei posti consigliata, all’indirizzo info@unamontagnadilibri.it.
09/08/2018

HELENA JANECZEK, EVENTO SPOSTATO

L'organizzazione di Una Montagna di Libri Cortina d'Ampezzo comunica che l'evento di Giovedì 9 agosto con Helena Janeczek è spostato alla data di Sabato 22 settembre 2018. Resta confermato il restante cartellone di incontri del Festival.

"Cari amici e care amiche di Cortina,

mi spiace moltissimo non poter essere con voi, ma purtroppo si sono acutizzati dei problemi fisici che la vita esaltante ma faticosa della scrittrice "on tour" mi hanno fatto prendere troppo alla leggera. Spero di ritrovarvi a settembre".

Helena Janeczek

 

08/08/2018

ANTONIO MONDA

Quando abbandona la Germania per fuggire a New York, Baldur Cranach ha perso quasi tutto: la moglie, la guerra e la dignità. Colto e disilluso, ammette candidamente di essere sempre stato un pavido che ha cercato solo il proprio tornaconto: è così che, quasi senza accorgersene, si è ritrovato dalla parte dei nazisti. C’è solo una cosa in grado di farlo riemergere a forza dal bozzolo di mediocrità in cui si è rifugiato: un nuovo amore. La sua rinascita porta il nome di Sinead, e l’incontro con questa ragazza irlandese è destinato a sconvolgere la sua intera visione del mondo. Sesto volume della decalogia newyorkese di Antonio Monda, Io sono il fuoco è una riflessione disarmante sul male e sulla fede. Una parabola di espiazione che si consuma tra le fiamme della grande Storia.
 
L'incontro con Antonio Monda intorno a Io sono il fuoco (Mondadori) a Una Montagna di Libri Cortina d'Ampezzo è per Venerdì 10 Agosto 2018, alle 18, presso il Miramonti Majestic G.H. di Cortina. Ingresso libero fino a esaurimento posti. Prenotazione dei posti consigliata, all’indirizzo info@unamontagnadilibri.it.