News

09/02/2018

LONELY PLANET DOLOMITI

“Le Dolomiti sono la proiezione verticale di un territorio sorprendente. Esprimono un fascino primitivo e maestoso che rapisce lo sguardo e il cuore”. Lo scrive Denis Falconieri, uno dei tre autori con Giacomo Bassi e Piero Pasini, della Guida Lonely Planet dedicata alle Dolomiti.
 
Il racconto delle montagne che dal 2009 sono Patrimonio Unesco viene fatto attraverso la lente della guida forse più famosa al mondo, che viene presentata per la prima volta a Cortina, fresca di stampa. Con gli autori intervengono Gianpaolo Bottacin, Assessore Regione del Veneto, Marcella Morandini, direttrice Fondazione Dolomiti Unesco, Angelo Pittro, Giuliano Vantaggi, e Giovanni Stefani, Caporedattore TgR Veneto. 
 
Esperienze straordinarie, foto suggestive, cultura e tradizioni, avventure nella natura e a tavola, tra i piatti tipici. Ma anche un’occasione per scoprire il dietro le quinte di un manuale che racconta al resto del mondo che cosa sono, davvero, le Dolomiti. 
 
Scopriamo insieme Lonely Planet Dolomiti a Una Montagna di Libri Cortina d'Ampezzo. Venerdì 16 febbraio 2018. Ore 18, Palazzo delle Poste. Ingresso libero fino a esaurimento posti.
07/02/2018

CHIARA BARZINI

I 90s sono stati un periodo tutt’altro che placido per gli States. L’epoca del grunge dei Nirvana, del noise di Sonic Youth e dei rave, delle serie tv adolescenziali, dell’esplosione di Mtv che decadeva nei libri di Bret Easton Ellis e David Foster Wallace. Un vero terremoto. Come quello che capita a Eugenia, che si catapulta, adolescente romana, in una zona decisamente ruvida di Los Angeles, agli inizi degli anni ’90. Attraverso i suoi occhi vediamo accumularsi l’amore, la droga e gli eccessi, le amicizie travolgenti e delicate, l’affiorare di una coscienza politica. E poi Los Angeles con una natura selvaggia che affiora dai marciapiedi, dalla terra che trema. E come un rombo di un aereo intercontinentale, la coscienza di Eugenia sgretola impietosamente il falso mito di un’America idealizzata, dove tutto è in vendita.
 
Chiara Barzini è una scrittrice e sceneggiatrice italiana di 38 anni. Ha vissuto e studiato negli Stati Uniti. Si è laureata in Letteratura e scrittura creativa alla UCSC. Ha collaborato con varie riviste tra cui "Vogue", "The Village Voice", "Interview Magazine", "Harper's" e "Rolling Stone", e in Italia "la Repubblica XL", "Vanity Fair", "GQ" e "Rolling Stone Italia".
 
L'incontro con Chiara Barzini a Una Montagna di Libri Cortina d'Ampezzo è per sabato 17 febbraio 2018. Ore 18, Palazzo delle Poste. Ingresso libero fino a esaurimento posti.
03/02/2018

ALDO CAZZULLO

Aldo Cazzullo si rivolge ai figli e a tutti i ragazzi: li invita a non confondere la vita virtuale con quella reale, a non rinunciare ai libri, al cinema, ai concerti, al teatro; e soprattutto a salvare i rapporti umani, la gioia della conversazione vera e non attraverso le chat e le faccine. Francesco e Rossana rispondono spiegando al padre e a tutti gli adulti il rapporto della loro generazione con il telefonino e la rete. Che consente di vivere una vita più ricca, di conoscere persone nuove, di leggere i classici. Ne nasce un dialogo sui rischi e sulle opportunità del nostro tempo, la cattiveria online, gli youtuber, i cyberbulli, gli idoli del web, i padroni delle anime da Facebook ad Amazon, l’educazione sentimentale affidata a YouPorn, la distruzione dei posti di lavoro, i nuovi politici da Trump a Grillo, sino all’uomo artificiale; ma anche le possibilità dei social, i nonni che imparano a usare le chat per parlare coi nipoti, la rivolta contro le dittature, la nascita di una gioventù globale unita dalla rete.
 
Aldo Cazzullo, autore di Metti via quel cellulare (Mondadori), sarà a Una Montagna di Libri Cortina d'Ampezzo sabato 10 febbraio 2018. Ore 18, Miramonti Majestic Grand Hotel. Ingresso libero.
21/01/2018

MASSIMO BUBOLA

È il 28 ottobre 1921. Siamo nella basilica di Aquileia. Gli occhi di tutti sono rivolti alle undici bare al centro della navata, e alla donna che le fronteggia: Maria Bergamas. Maria deve scegliere il feretro che verrà tumulato nel monumento al Milite Ignoto, simbolo di tutti i soldati italiani caduti durante la Grande Guerra. Maria passa davanti a ogni bara, e ognuna le racconta una storia. Sono vicende di giovani uomini, strappati alle loro famiglie, ai loro amori, ai loro lavori, finiti in una guerra durissima e feroce. Contadini e cittadini, borghesi e proletari, braccianti e maestri elementari, fornai, minatori, falegnami, muratori, veterinari e seminaristi. Attraverso le voci di questi soldati, raccolte in Ballata senza nome (Frassinelli), riviviamo i momenti cruciali della Grande Guerra, ci caliamo nelle vite dei protagonisti, e riscopriamo un'Italia che oggi si può dire definitivamente scomparsa. Massimo Bubola, in una ballata unica, con le sue eccezionali doti di musicista fa rinascere parole dimenticate, le armonizza e le «mette in musica».
 
Massimo Bubola è nome di culto della musica d'autore italiana. Poeta, musicista, scrittore. Ha al suo attivo venti album. Con Fabrizio De André scrive e compone storici album come Rimini e L'Indiano, brani come Fiume Sand Creek, Rimini, Sally, Andrea, Volta la carta, Franziska, Canto del servo pastore, e firma altre grandi canzoni popolari come Il cielo d'Irlanda. 
 
L'incontro con Massimo Bubola a Una Montagna di Libri Cortina d'Ampezzo è per venerdì 9 febbraio 2018. Ore 18, Miramonti Majestic Grand Hotel. Ingresso libero fino a esaurimento posti.
21/01/2018

PAOLO MIELI

Mai come oggi la politica italiana sembra in preda a una paralisi. Da anni i partiti sono impegnati in una continua campagna elettorale, nel nome di un’eterna emergenza. Questa incapacità di educarsi all’alternanza sembra ai più una degenerazione della buona politica, il frutto avvelenato degli ultimi decenni. Ma forse esiste un male originario della politica italiana. Paolo Mieli ripercorre la vita del nostro Paese attraverso una serie di storie – i primi anni del Regno, la Grande Guerra, il fascismo, politici del dopoguerra come De Gasperi, La Malfa, Nenni, vicende oscure quali il golpe del generale De Lorenzo o il dirottamento dell’Achille Lauro – che contribuiscono a disegnare un ritratto dell’Italia e della sua politica molto spesso diverso dalla storia ufficiale. 
 
Paolo Mieli, autore di In guerra con il passato (Rizzoli), sarà a Una Montagna di Libri Cortina d'Ampezzo sabato 3 febbraio 2018. Ore 18, Miramonti Majestic Grand Hotel. Ingresso libero.
15/01/2018

LA POLIZIA DEI CITTADINI

Formatasi nei cinquant’anni dello Stato liberale, la Polizia italiana ha cercato fin dall'inizio di far dimenticare al popolo le “reminiscenze di governi dispotici e di atti odiosi” dell’Antico Regime, mostrando come gli abusi ormai fossero eccezioni. Centocinquant’anni dopo, la Polizia italiana si ritrova di fronte a sfide nuove, ma principi che la animano restano gli stessi. A raccontarci la sfida di progresso che continua a interessare una polizia davvero “dei cittadini”, presidio di democrazia in un tempo difficile è, a Cortina, colui che la guida: Franco Gabrielli. Che rilegge il manuale del buon funzionario di polizia di allora guardando ai problemi di oggi, tra migrazioni di massa, il risorgere di tribalismi e il dialogo necessario ma complesso con le forze di sicurezza degli altri paesi europei. Un'intervista al capo della Polizia italiana curata da Francesco Chiamulera.
 
L’appuntamento con Franco Gabrielli è per venerdì 2 febbraio, ore 15.30, a Cortina d’Ampezzo.
04/01/2018

PIETRANGELO BUTTAFUOCO

Il mantra della «difesa facile», dei «cittadini con la pistola», è davvero la soluzione dei problemi di sicurezza che affliggono l’Italia? Non è piuttosto un percorso illogico e irrazionale, che ci rende più nudi, più insicuri, più vittime? 
Pietrangelo Buttafuoco porta a Una Montagna di Libri, la festa internazionale della lettura di Cortina d’Ampezzo, il suo nuovo libro, Armatevi e morite, scritto con Carmelo Abbate (Sperling & Kupfer), insieme alle sue altre recenti pubblicazioni, I baci sono definitivi e Strabuttanissima Sicilia (La nave di Teseo). E ci racconta perché anche chi è di destra deve ricordarsi che la difesa «fai da te» non è di destra affatto. Una conversazione con Giovanni Viafora.
 
L’appuntamento con Pietrangelo Buttafuoco è per sabato 6 gennaio, ore 18, presso il Miramonti Majestic G. H. di Cortina d’Ampezzo.

 

03/01/2018

ROBERTO COSTANTINI

1974. Sono gli anni di piombo, e Mike “Africa” Balistreri è un ventiquattrenne idealista e pieno di rabbia. Studia all’università e si mantiene insegnando karate in una palestra frequentata dall’estrema destra romana. Insieme a Ringo, Benvenuti e Boccino milita in Ordine nuovo, fino allo scioglimento per decreto dell’organizzazione. 1986. Nel giorno in cui la mano de Dios di Maradona affossa gli inglesi ai mondiali, la mano della P38 abbatte Ringo, il vecchio compagno di militanza che ha fatto carriera nella Dc. Michele Balistreri, ora commissario della Omicidi, viene chiamato a indagare, nonostante il suo coinvolgimento personale nel caso. Una lunga scia di sangue lo riporterà sul ciglio di quell’abisso del 1974. I nemici che deve affrontare sono tanti, e il peggiore è Africa, quel ragazzino che il Balistreri adulto ha sepolto sotto un cumulo di alcol, tabacco, donne e cinismo.

Roberto Costantini sarà a Una Montagna di Libri Cortina d'Ampezzo per presentare "Ballando nel buio" (Marsilio) venerdì 5 gennaio 2018, alle ore 18, Palazzo delle Poste, Corso Italia. Interviene Roberto Alfatti Appetiti

02/01/2018

PIERLUIGI BATTISTA

«Che libri leggi? Che film hai visto? Che musica ascolti? Che rapporti hai con la medicina, con la scienza? Credi in Dio? Ti soddisfa il mondo così com’è, o vorresti cambiarlo?» Un padre nato negli anni Cinquanta tempesta la figlia venticinquenne con domande pressanti, sempre animato dalla voglia incontenibile di conoscere i suoi interessi, le sue scelte di vita, i suoi dolori e le sue speranze e, attraverso di lei, quelli della generazione dei cosiddetti «millennials», dai quali sente di essere diviso da una voragine psicologica e culturale. Nel suo spiritoso e autoironico racconto di cose vissute, Pierluigi Battista non sale in cattedra, ma si sforza di ascoltare i pensieri e le ragioni della figlia Marta. E descrive una realtà in cui tutto muta a una velocità forsennata. Eppure qualcosa resta, anche se non sempre sappiamo riconoscerlo fino in fondo.
 
Pierluigi Battista presenta A proposito di Marta (Mondadori) a Una Montagna di Libri Cortina d'Ampezzo, mercoledì 3 gennaio 2018, alle ore 18, Palazzo delle Poste, Corso Italia.
01/01/2018

VITTORIO SGARBI

A Cortina, una lezione unica di Vittorio Sgarbi. Intorno al libro Dal mito alla favola bella (La nave di Teseo). Una storia che si apre a Venezia, dopo i fasti di Tiepolo, Canaletto e Canova, e in un itinerario che da Venezia ci porta a Roma, a Napoli, risale in Toscana e in Emilia in un arco temporale che dalla seconda metà del Settecento arriva ai primi decenni del Novecento. Per approdare a Milano, alla soglia delle avanguardie e in un momento in cui l’Italia recupera, con Boldini e la Belle Époque, “la favola bella”, una nuova e diversa centralità. D’Annunzio. Bellotto, Piranesi, Hayez, la Scapigliatura, Stern, Signorini, De Nittis, Segantini, Pelizza da Volpedo, Morbelli, Klimt, Baccarini, Morbelli, Previati: una galleria di meraviglie e sorprese che invitano ciascuno di noi a un inevitabile, personalissimo viaggio.

Vittorio Sgarbi sarà il protagonista di Una Montagna di Libri Cortina d'Ampezzo lunedì 1 gennaio 2018, alle ore 21, Alexander Girardi Hall di Cortina.